lunedì 22 settembre 2014

IL PROGETTO ERMADA 1914 VOCI DI GUERRA IN TEMPO DI PACE COLLABORA CON TRIESTENEXT 2014

Il Gruppo Ermada Flavio Vidonis insieme al Gruppo Speleologico Flondar nell'ambito della collaborazione con la PROMOTRIESTE (all'interno del progetto ERMADA 1914 Voci di Guerra in Tempo di PACE)  e VENEZIEPOST, in occasione di TRIESTENEXT organizza per domenica 28 settembre una visita guidata sui sentieri della Grande Guerra sul territorio comunale di Duino Aurisina in particolare sul Sentiero Storico Naturalistica di PUNTA BRATINA, un percorso adatto a tutte le esigenze.

http://4.bp.blogspot.com/-ZPYXCMvRNiE/U_4L2Y4AQQI/AAAAAAAADug/yMdiFFycn88/s1600/BRATINA%2BQUOTA%2B28.jpghttp://4.bp.blogspot.com/-klGj6Xn-5NI/U_4L_qcl-1I/AAAAAAAADuo/GBEpVYoLFTY/s1600/PAGINA%2B7.jpg



 Il sentiero di Punta Bratina si estende tra il Villaggio del Pescatore ed il corso del Timavo, con esso si raggiungono una serie di punti notevoli presenti sul territorio. Si tratta in particolare di opere risalenti alla Prima Guerra Mondiale. L’importanza storica di punta Bratina è dovuta principalmente all’azione che gli italiani svolsero per la conquista dell’altura indicata dal nemico come Quota/Kote 28, di grande valenza strategica per la posizione rispetto alla dorsale del Flondar, lungo la quale, gli italiani cercavano di avvicinarsi all’Ermada. 

Si trattò purtroppo di un’operazione organizzata sottovalutando le difficoltà e la preparazione dell’avversario.

Con le sue tre cime e 323 m di altezza il Monte Ermada si trova nella parte nord-occidentale della provincia di Trieste, nel territorio del comune di Duino Aurisina, mentre le sue propaggini orientali sono in territorio sloveno. Durante il primo conflitto mondiale il Monte Ermada, situato in territorio austro-ungarico, costituì un insuperabile baluardo contro il quale si infransero senza successo gli assalti dei soldati italiani.
 L’esercito austro-ungarico, meglio organizzato, lo aveva trasformato in una munitissima ed agguerrita fortezza, dotata di artiglierie impressionanti per numero e potenza.
  

Il ritrovo con la guida sarà alle ore 10.15 nella Piazza del Villaggio del Pescatore (parcheggio pullman a 50 mt). 

Da li verrà effettuata una prima tappa presso il Minimuseo "Storia e Preistoria attorno al Timavo del Villaggio del Pescatore gestito dal Gruppo Speleologico Flondar, dove ci sarà una dettagliata  spiegazione del percorso che verrà effettuato, ed un visita all'interno della Sala Espositiva stessa. All'interno della Sala, due plastici raffiguranti l'area, i pannelli del dinosauro, dell'epoca romana, dei siti della Grande Guerra, nonchè le immagini della fondazione del Villaggio stesso. A seguire la visita sul percorso che durerà 1h30, tra trincee, grotte, strada romana, il timavo .


La ripartenza del pullman avrà luogo alle ore 12.15 circa

INFO 3886449114

Nessun commento:

Posta un commento